Piacere, mi chiamo Paolo.

Mi chiamo Paolo Truzzu, ho 46 anni, sono sposato con Alessandra, la mia forza quotidiana e sono padre di Rachele e Benedetta, le luci del mio futuro.
Sono laureato in Scienze Politiche e ho due master in Sviluppo Economico per il Terziario e in Amministrazione e Territorio per Professionisti delle Amministrazioni Pubbliche. Per dieci anni ho lavorato nel privato nei settori Energia, Telecomunicazioni e Informatica, e nel pubblico, e ho aspettato di iniziare a lavorare prima di accettare una candidatura, con l’intento di offrire alla politica, oltre la competenza, passione e spirito di servizio, senza doverne dipendere.
Ho lavorato al Servizio Appalti e Contratti del Comune di Cagliari e all’Assessorato dell’Industria della Regione Sardegna. Sono stato Presidente della Circoscrizione n.5 (Monte Urpinu, Monte Mixi, Bonaria, La Palma, Sant’Elia, Quartiere del Sole, Poetto) e ho fatto parte del Cda del CTM.
Sono da sempre attivo nell’associazionismo culturale, sono un grande amante degli animali (ancora sento la nostalgia del mio Zulù!) e sono tifoso, anzi tifosissimo del Cagliari.
Ed eccomi qua, oggi, nel 2019, ad iniziare un nuovo percorso: la candidatura a Sindaco di questa nostra meravigliosa città, Cagliari.

Perché lo faccio?

Perché credo che una città straordinaria come Cagliari non possa semplicemente accontentarsi di un’amministrazione ordinaria. Si deve fare di più.
Io non ho bisogno della politica per vivere, un lavoro ce l’ho. Quello che mi muove verso il ruolo di Sindaco è un sentimento che credo di avere in comune con tutti i cittadini cagliaritani: l’amore per la nostra città.

Cagliari
mi sta a cuore